mercoledì 2 giugno 2010

Dietro la gente comune.



Cosa c'è di più emozionante, intrigante, affascinante, drammatico e comico delle ordinarie storie di ognuno di noi?
Mi succede sempre di cercare lontano la grande ispirazione e poi finisco per scrivere quello che mi capita, mi è capitato o semplicemente quello che osservo. E, in fondo , se ci pensiamo vivere è già di per se una fantastica avventura di cui conosceremo il finale, quello vero non quello immaginato o sperato, solo alla fine.
E poi dietro le ordinarie storie di ognuno di noi si possono celare sentimenti inaspettati e insospettati, amori incredibili , invidie inspiegabili, sentimenti di rivalsa, persino odio a volte che, come accade ogni giorno, esplode in una violenza apparentemente ingiustificata.
Le persone sono come le case di cui vediamo solo la facciata, ma quello che c'è dentro non lo conosce davvero nessuno; solo raramente ci è permesso di entrare e vedere e comunque mai completamente, ci sono sempre stanze che restano chiuse.

10 commenti:

Susanna Bonaventura ha detto...

Talvolta (molto più spesso di quanto immaginiamo) nemmeno noi stessi sappiamo cosa c'è dentro la nostra casa.
Sarebbe bello (importante, necessario) soffermarci a guardare tutte le stanze dentro noi, quelle che sono chiuse da così tanto tempo che nemmeno sappiamo più il perchè.
Se lo facessimo, saremmo in grado di affacciarci alle finestre con un sorriso.

Buona vita.

Susanna

Artemisia ha detto...

Condivido questa tua curiosità. Infatti dei blog quello che mi interessa di più sono le persone che ci stanno dietro.
Continua così, non cercare le grandi ispirazioni. I tuoi post sono belli proprio perchè profondi nella semplicità delle cose quotidiane.

Off topic: che tu sappia esiste qualcosa di analogo ad aNobii per i film? Rispondi pure qui.

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

penso che l'affascinante di ogni essere umano sia proprio questo...non conoscere ciò che si cela dietro ad un'apparenza.
Spesso è vero, anche noi stessi non ci conosciamo abbastanza.

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

penso che l'affascinante di ogni essere umano sia proprio questo...non conoscere ciò che si cela dietro ad un'apparenza.
Spesso è vero, anche noi stessi non ci conosciamo abbastanza.

unodicinque ha detto...

@ qualcosa esiste ma bisogna trovare ciò che è più adatto alle nostre esigenze. Sarà banale ma prova a cercare con Gogol (come direbbe lo psicoNano). Una cosa tipo "anobii per films".

Artemisia ha detto...

Semplice e geniale! Ne ho trovati diversi. La maggior parte in inglese (che conosco ma che non voglio fare la fatica di usare) ma anche uno in italiano.
Grazie!

Miriam ha detto...

Meglio non fermarsi a guardare solo la facciata.

marina ha detto...

sono d'accordo con te. La più banale delle vite è sempre una fantastica avventura. basta guardare dietro la facciata e le scoperte ci sorprenderanno
marina

rosso vermiglio ha detto...

Mi piace il commento di Susanna Bonaventura che condivido appieno.
Altra riflessione che riguarda il tuo post. Personalmente, i blog che apprezzo di più sono quelli che parlano del quotidiano. Emozioni e osservazioni semplici suggerite dal nostro percepire la vita.
Buona scrittura a te, dunque.

Artemisia ha detto...

Alla fine ho scelto quello in Italiano:
http://www.film.tv.it/nick/opinioni/42965/artemisia1593/
Grazie per la dritta!