sabato 26 dicembre 2009

The day after.





A proposito di famiglie allargate, la sera della vigilia eravamo in diciassette.
Mettetevi comodi che vi spiego; dunque: c'era tutta la famiglia Unodicinque, poi c'era la sorella di Unodicinque con il marito e due figli, che però non sono figli di quel marito ma di uno precedente; poi c'era il figlio del marito della sorella di Unodicinque, che però non è figlio della sorella di Unodicinque ma della prima moglie. Poi c'era la prima moglie del marito della sorella di Unodicinque con la mamma, cioè la ex suocera del marito della sorella di Unodicinque; e c'era anche la sorella della mamma della prima moglie del marito della sorella di Unodicinque con il figlio. A tutto questo aggiungete la moglie del figlio del marito della sorella di Unodicinque con due splendidi bambini piccolissimi, gli unici in tutto quell'ambaradan a credere ancora a Babbo Natale.
Ora se non vi gira la testa vi dirò che m'è toccato pure travestirmi da Babbo Natale, certo un babbo natale smilzo ma non stamo a guarda' er capello; però vi assicuro che la cosa mi ha divertito tantissimo e riportato indietro negli anni, quando era mia padre a farlo con il massimo impegno.

6 commenti:

4ngelo ha detto...

Per la panza puoi seNpre optare per il buon vecchio cuscino!

Giangiacomo ha detto...

Ma la sorella di unodicinque, normalmente, arriva in pullmann?
Magnifica combinazione di famiglie. E pure alla faccia della superstizione (in 17)!
Al contrario di te, se volessi vestirmi da babbonatale, non avrei bisogno del cuscino. =)

Crazy time ha detto...

ma quanto siete tanti! :)

I Care ha detto...

...molta brigata vita beata...
Ma come fai a raccapezzarti?...
Io ho cercato di seguire le tue indicazioni con molta buona volontà...ma mi è venuto un mal di testa, ma un mal di testa...
AUGURI A TE E A TUTTI I 17

Artemisia ha detto...

Sì mi sono un po' persa tra le parentele però siete belli!

Anonimo ha detto...

fantastico
Jonuzza