domenica 21 marzo 2010

Grandi verità e piccole bugie.


La seconda parte della frase è palesemente falsa.
Non solo perché io non sono il papà migliore del mondo ma anche perché non esiste proprio un papà migliore di tutti; esistono tentativi di papà, prove tecniche, papà bricoleur,papà presenti, papà assenti, papà pazienti, papà incazzati: io credo di essere un po' di tutto questo, a seconda del periodo, del momento , della situazione.
Però è bello che me lo abbiano scritto, è bello soprattutto che l'idea sia partita da quello che, in modo un po' furbetto, si definisce “la pecora nera”. Sa benissimo di non esserlo.
Era dai tempi delle loro elementari che non mi facevano un regalino per la festa del papà e sono sicuro, ed è quello che mi fa più piacere, che sia una richiesta di pace.
Io sono più che d'accordo e sarà un caso ma in questi due giorni tutto è filato splendidamente bene.

10 commenti:

Crazy time ha detto...

hai tre figli bellissimi,
con due genitori come voi era prevedibile !

unodicinque ha detto...

grazie :o)

Angelo ha detto...

Sichuro che non Habbiano qualcosa da farsi perdonare??

Noi quando facevamo così era perché l'Havevamo fatta enorme!

unodicinque ha detto...

beh......qualcosina si. Ma non tutti e tre!

Artemisia ha detto...

Beh come si fa a non sciogliersi davanti ad un bigliettino così! Di chiunque sia stata l'idea, :-)

unodicinque ha detto...

@ Arte: infatti!!

rosso vermiglio ha detto...

Biglietti così andrebbero incorniciati, dammi retta!

giulia ha detto...

Non scrivono a caso queste cose i ragazzi, nelle loro eterne contraddizioni, lo pensano e, anche se il giorno dopo, sembra dimenticato, in realtà è la cosa più vera che pensano. E' bello vero???
Un abbraccio

Miriam ha detto...

Quel biglietto mi ha fatto sorridere, c'è tanta tenerezza...
Penso che i tuoi figli se ne intendano di papà!
Ciao!

cristiana ha detto...

Penso che i tre abbiano ragione.Sei tu che ti sottovaluti!
Cristiana